Le stampanti e i multifunzione inkjet Epson WorkForce Pro riducono fino al 99% i rifiuti e fino al 96% i consumi energetici rispetto alle stampanti e fotocopiatrici laser. Lo confermano due ricerche indipendenti.

La ricerca svolta in Gran Bretagna da BLI e quella in Italia realizzata da Punto 3 presso il Comune di Padova sono state condotte su modelli differenti e con obiettivi diversi, ma giungono sostanzialmente allo stesso risultato.
Le stampanti e i multifunzione inkjet Epson WorkForce Pro riducono fino al 99% i rifiuti e fino al 96% i consumi energetici rispetto alle stampanti e fotocopiatrici laser. Lo confermano due ricerche indipendenti.
Cinisello Balsamo, 1 ottobre 2015 - Le due ricerche indipendenti commissionate da Epson e condotte una in Gran Bretagna da Buyers Laboratory LLC (BLI, www.buyerslab.com) all’interno dei propri laboratori e l’altra in Italia da Punto 3 (www.punto3.info) direttamente sul campo, dimostrano entrambe che gli uffici che attualmente utilizzano stampanti e fotocopiatrici laser potrebbero ridurre considerevolmente i rifiuti, i consumi energetici e i rumori emessi adottando le stampanti e i multifunzione della gamma Epson WorkForce Pro.

La prova condotta da BLI in laboratorio ha testato numerosi modelli WorkForce Pro in confronto con una serie di stampanti e fotocopiatrici laser a colori della concorrenza, riscontrando che le soluzioni Epson consentono una riduzione dei rifiuti fino al 99% (pari a oltre 80 kg) per stampare fino a 80.000 pagine. Dal confronto con le soluzioni della concorrenza eseguito da BLI emerge anche che i modelli Epson WorkForce Pro RIPS consumano fino al 96% di energia in meno (pari a quasi 50 kWh) rispetto a stampanti e fotocopiatrici laser.1

Punto 3 ha invece condotto una ricerca sul campo. Al centro della propria sperimentazione altri modelli della linea Workforce Pro – quelli della serie RIPS dotate di Replaceble Ink Pack System – testati da Punto 3 presso la sezione di Polizia Municipale del Comune di Padova. La misurazione, durata 2 mesi e svolta in comparazione con i modelli laser utilizzati in precedenza negli stessi uffici, ha evidenziato come la tecnologia inkjet diminuisca dell’84% la produzione di rifiuti associati all’utilizzo dei consumabili (e per l’intero comune di Padova si tratterebbe di 148 kg contro i 900 kg generati dalle laser) e riduca il consumo energetico dell’80% nel formato A4 (da 470,4 kWh a 92,7 kWh) e del 95% nel formato A3 (da 1.601,9 kWh a 75,3 kWh).2

"Volte al risparmio e alla salvaguardia dell'ambiente, le funzioni offerte dalle stampanti e dai multifunzione WorkForce Pro sono possibili grazie alla testina di stampa Epson PrecisionCore basata sulla tecnologia Micro Piezo, di cui Epson detiene il brevetto", ha dichiarato Flavio Attramini, Head of Business Sales di Epson Italia. Attramini ha aggiunto: "Le testine di stampa PrecisionCore erogano con precisione gli inchiostri nella quantità richiesta su molteplici supporti, riducendo al minimo la frequenza con cui i materiali di consumo vengono sostituiti e di conseguenza anche i rifiuti rispetto alle stampanti e alle fotocopiatrici laser a colori, che utilizzano calore e pressione per fondere il toner sul supporto. Anziché utilizzare il calore, le stampanti e i multifunzione inkjet di Epson sfruttano lievi variazioni nella pressione per erogare le gocce di inchiostro e imprimerle sulla carta, riducendo al minimo i consumi energetici durante la stampa".

Dalla ricerca condotta da BLI emerge, inoltre, che per l'esecuzione di alcune attività da ufficio della durata di 3 minuti, i modelli WorkForce Pro sono più silenziosi del 23% (36,55 dBA) rispetto alle stampanti e alla fotocopiatrici laser della concorrenza, caratteristica che li rende particolarmente adatti per l'impiego negli ambienti lavorativi.3 "Rispetto ai modelli laser, le stampanti inkjet entrano in modalità sleep in tempi molto più brevi, riducendo sia i consumi energetici sia le emissioni di rumore e permettendo così ai dipendenti di concentrarsi sull'attività che stanno svolgendo", ha aggiunto Attramini.

"Oggi aziende e uffici sono costantemente alla ricerca di nuovi metodi per ridurre le distrazioni sul lavoro e aumentare l'efficienza", ha commentato Priya Gohil, Senior Editor presso BLI. "Gli evidenti vantaggi ambientali, rilevati anche nell'ambito dei nostri test, dimostrano i punti di forza della tecnologia inkjet, la quale risulta la migliore nel panorama delle stampanti".

“Attraverso lo sviluppo dell’analisi che abbiamo condotto in un ambiente di lavoro reale, quello del Comune di Padova – afferma Cesare Buffone di Punto 3 – è stato possibile dimostrare sul campo i benefici economico-ambientali derivanti dalle nuove tecnologie di stampa Epson. Uno studio che, in generale, evidenzia l’importanza e le economie generabili dall’applicazione delle politiche di Green Public Procurement nelle Pubbliche amministrazioni, ma non solo.”

I risultati dei test condotti da BLI e Punto 3 sui prodotti della gamma WorkForce Pro sottolineano l'impegno di Epson nello sviluppo di tecnologie compatte, efficienti dal punto di vista energetico e ad alta precisione, caratteristiche queste che sono alla base di ogni innovazione Epson e includono, a titolo esemplificativo, la tecnologia Micro Piezo, di rilevamento e i microdisplay.

Attramini ha concluso: "Grazie al minore utilizzo di risorse e alla riduzione dei rifiuti, le nostre tecnologie sono rispettose dell'ambiente. Epson continuerà a migliorarle in modo da offrire maggiore valore ai clienti e contribuire ulteriormente alla sua salvaguardia. A livello aziendale, Epson è impegnata nel conseguimento degli obiettivi previsti nell'ambito della sua "Environmental Vision 2050". Come parte dell'ecosistema, continueremo a lavorare per ristabilire e proteggere la biodiversità, ridurre le emissioni di anidride carbonica del 90% nell'intero ciclo di vita dei prodotti e includendoli tutti nel ciclo di riciclaggio e riutilizzo delle risorse".

La ricerca BLI

Buyers Lab LLC (BLI), l'autorità indipendente leader nel campo dell'imaging, nonché fornitore di intelligenza competitiva, test e recensioni, ha eseguito i test in un arco di tempo di sei mesi, conclusosi nel mese di luglio 2015.

BLI ha eseguito test stand-alone sui seguenti modelli:

WorkForce Pro WF-5620 DWF

WorkForce Pro WF-5690 DWF

WorkForce Pro WF-R5690 DTWF

WorkForce Pro WF-8590 DWF

WorkForce Pro WF-R8590 DTWF

BLI ha eseguito anche i seguenti test comparativi:

Confronto diretto sul formato A4 (Serie WF-56xx incl. RIPS) con 5 prodotti laser della concorrenza

Confronto diretto sul formato A3 (WF-R8590 DTWF) con 5 fotocopiatrici a colori per formato A3 della concorrenza

Lo studio di Punto 3 sul Comune di Padova

Il test comparativo realizzato da Punto 3, basato su un protocollo tecnico convalidato da BSI, ha l’obiettivo di analizzare i benefici ambientali, gestionali ed economici delle nuove stampanti inkjet Epson WorkForce Pro RIPS.

L’analisi comparativa rispetto alla tradizionale tecnologia di stampa laser è stata possibile grazie ad una sperimentazione di due mesi sul campo condotta con la collaborazione del Comune di Padova.

Punto 3 ha eseguito i seguenti test comparativi:

Confronto diretto sul formato A4 (Epson WorkForce Pro RIPS WF-R5690) con 1 prodotto laser della concorrenza

Confronto diretto sul formato A3 (Epson WorkForce Pro RIPS WF-R8590) con 1 prodotto laser della concorrenza

Per maggiori informazioni sulla ricerca Punto 3, rivolgersi a Silvia Carena: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

1 In base ai test di BLI, eseguiti nell'arco di due mesi e terminati ad aprile 2015, rispetto a una selezione di soluzioni della concorrenza, come richiesto da Epson. Per maggiori informazioni, visita il sito www.epson.it/inkjetsaving

2 In base ai test di Punto 3, eseguiti tra febbraio e aprile 2015, rispetto a una selezione di soluzioni della concorrenza, come richiesto da Epson.

3 In base ai test di BLI, eseguiti nell'arco di due mesi e terminati ad aprile 2015, rispetto a una selezione di soluzioni della concorrenza, come richiesto da Epson. Per maggiori informazioni, visita il sito www.epson.it/inkjetsaving

Buyers Laboratory LLC

Buyers Laboratory LLC (BLI) è il fornitore indipendente leader a livello mondiale di informazioni analitiche e servizi di test per il settore della gestione documentale. Per oltre 50 anni, i consumatori hanno fatto affidamento su BLI per differenziare i prodotti in base ai punti di forza e di debolezza e per prendere le migliori decisioni rispetto ai propri acquisti, mentre professionisti di vendite, marketing e prodotti del settore si sono rivolti all'azienda per ottenere servizi di intelligenza competitiva significativi ed essere guidati rispetto a sviluppo dei prodotti, posizionamento competitivo, canali di vendita e supporto al marketing. BLI offre inoltre servizi privati di esecuzione di test, per dare il proprio contributo ai produttori nello sviluppo e nella commercializzazione di prodotti e materiali di consumo migliori.

www.buyerslab.com

Punto 3

Punto 3 è la società di consulenza di Ferrara che realizza progetti per lo sviluppo sostenibile, specializzata in acquisti verdi, analisi di sostenibilità, stakeholder dialogue, ecoristorazione, turismo sostenibile, comunicazione ambientale.

Punto 3 offre servizi diversificati per Enti Pubblici e per Imprese in molti ambiti legati alla sostenibilità; è una società versatile, capace di operare per conto di grandi organizzazioni ma anche per conto di piccole realtà: dalla Regione Lombardia al piccolo Comune, dalle Dolomiti alla Puglia, dal gruppo Ferrovie dello Stato alla piccola cooperativa sociale.

www.punto3.it

Gruppo Epson

Epson è leader mondiale nell'innovazione con soluzioni che superano le aspettative dei clienti in mercati diversi quali ufficio, casa, retail e industria. La gamma dei prodotti Epson comprende stampanti inkjet, meccanismi di stampa, videoproiettori 3LCD così come robot industriali, visori e sensori, e si basa su tecnologie proprietarie che garantiscono compattezza, riduzione dei consumi energetici e affidabilità elevata.

Con capogruppo Seiko Epson Corporation che ha sede in Giappone, il Gruppo Epson conta oltre 72.000 dipendenti in 94 società nel mondo ed è orgoglioso di contribuire alla salvaguardia dell'ambiente naturale globale e di sostenere le comunità locali nelle quali opera.

www.global.epson.com

Epson Europe

Epson Europe B.V., con sede ad Amsterdam, è il quartier generale regionale del Gruppo per Europa, Medio Oriente, Russia e Africa. Con una forza lavoro di 1.700 dipendenti, le vendite di Epson Europa, per l’anno fiscale 2014, hanno raggiunto i 1.551 milioni di euro. http://www.epson.eu

Environmental Vision 2050

http://eco.epson.com/

Epson Italia
Epson Italia, sales company nazionale, per l’anno fiscale 2013 ha registrato un fatturato di oltre 200 milioni di Euro e impiega circa 150 persone. www.epson.it

Altro in questa categoria: « Heat Free Technology Kofax Autostore »